LEGGERE LE FIABE

02 marzo 2018 - Redazione Lisciani

LEGGERE LE FIABE

La parola all'esperto: Giuseppe Cristofaro dell'Università dell'Aquila spiega l'importanza per i più piccoli delle storie senza tempo


Perché sono importanti le fiabe? Che cosa fanno scoprire al bambino? In che modo stimolano la sua fantasia e lo aiutano nello sviluppo del sé? Ne parliamo con un esperto, il professor Giuseppe Cristofaro, docente di Letteratura per l’infanzia all’Università dell’Aquila e di recente autore del libro Perché narrare le fiabe (Anicia). 


“Prima di tutto bisogna considerare l’importanza dell’elemento cartaceo, cioè l’importanza dell’oggetto libro”, spiega al nostro blog il professor Cristofaro: “Leggere le fiabe, al di là dei nuovi media e degli strumenti che fanno parte della nuova educazione, è qualcosa che mette il bambino in relazione con il libro: questo ha di per sé un valore educativo”.


“Un altro aspetto fondamentale della lettura delle fiabe”, aggiunge il professor Cristofaro, “consiste nella relazione che si instaura tra la madre e il figlio, o tra il bambino e una qualsiasi altra figura parentale che lo affianchi al momento della lettura. In questo caso il racconto giunge al bambino attraverso l’ascolto della viva voce di un adulto e questo fa sorgere una relazione profonda. La cosa assume oggigiorno un significato particolarmente importante, perché oggi più che mai siamo subissati da stimoli di varia provenienza”. 


Il professor Cristofaro spiega infine il motivo del fascino intramontabile delle fiabe: “La fiaba è il racconto di se stesso del bambino. Questo spiega perché, spesso, i bambini chiedano alla mamma o al papà riletture multiple di una stessa fiaba o addirittura di una pagina specifica. Se la richiesta, sulle prime, può suonare strana oppure può sembrare un capriccio, in verità nasce per un preciso motivo, perché leggere le fiabe significa fare un viaggio nel profondo: tra i maghi, le fate e gli gnomi c’è il bambino stesso. Il bambino si riconosce nella storia. È anche  per questo che la fiaba aiuta i più piccoli nello sviluppo del sé”.