Come realizzare un orto botanico a casa

11 maggio 2021 - Silvia Terracciano Naturopata specializzata in alimentazione e rimedi naturali

Come realizzare un orto botanico a casa

Un modo semplice per avvicinare i bambini all'importante tema del rispetto per l'ambiente


Come realizzare un orto botanico a casa

L’obiettivo principale di un orto botanico a casa è quello di responsabilizzare i bambini circa l’ambiente, ma anche sensibilizzarli riguardo gli ortaggi che mangiamo ogni giorno a tavola. I giovani abitanti della Terra, coltivando l’orto, imparano così il ciclo della vita, il ritmo delle stagioni, l’importanza delle attese e della crescita lenta e la fase di raccolta. L’ideale sarebbe avere 4 mq di terreno al sole a disposizione, in alternativa vanno bene anche dei vasetti per coltivare erbe aromatiche a casa realizzando un orto botanico sul balcone o terrazza se ne avete la possibilità.

Vediamo ora come fare un orto botanico a casa, con quali piante iniziare e molto altro ancora.

Perché coltivare un orto?

Coltivare l’orto è un’attività davvero educativa per i bambini, adatta a qualsiasi fascia d’età e alla portata di tutti. Coltivare significa prendersi cura di qualcosa con costanza e premura, ma anche imparare l’arte della pazienza e allontanare l’impulsività.

L’amore per la natura è un amore non a senso unico, nel senso che la natura ricambia con grandi piccole soddisfazioni le cure ricevute dai bambini. Non è necessario avere un terreno per coltivare un orto, si può benissimo usare il balcone di casa e nel caso in cui nemmeno il balcone sia disponibile, niente paura si può optare per un angolo o una scala all’interno della casa. Per quanto riguarda l’occorrente necessario, servono poche cose: vasetti, terriccio idoneo, torba, argilla.

Si può decidere di prendere già le piantine dal vivaio oppure di partire dai semi, questa seconda opzione darà più soddisfazioni ai piccoli agricoltori e permette di insegnare ai bambini il ciclo vitale di una pianta e non solo.

Quali piante coltivare con i bambini

Se optate per gli ortaggi, c’è un apposito calendario degli ortaggi e quindi ogni stagione ha i suoi ortaggi e ogni ortaggio ha un preciso momento per essere messo nel terreno e un preciso momento per la raccolta. Se lo spazio è limitato e l’orto è dentro casa, meglio colture che occupano poco spazio come basilico, fragole, peperoncino, pomodoro ciliegino.

Le piante più semplici da coltivare per un orto botanico a casa sono:

  1. rosmarino
  2. salvia
  3. basilico
  4. prezzemolo
  5. timo
  6. menta
  7. maggiorana
  8. carote
  9. lampone
  10. insalatina da taglio
  11. ribes rosso

Se avete dello spazio in balcone o terrazza potete optare anche per i pomodori che crescono in altezza come i datterini o ciliegini.

Non dimenticate di assecondare i gusti del bambino e quindi far scegliere a vostro figlio cosa preferisce coltivare dandogli diverse opzioni tra cui scegliere. Altrettanto importante è coinvolgere i bambini a 360° nella cura dell’orto a casa dalla scelta delle piante da coltivare alla cura delle piantine fino ai travasi e alla raccolta. Ecco perché si consiglia di dotare i piccoli agricoltori di un piccolo innaffiatoio, una piccola paletta e un grembiule.

Ricordate che i vostri figli devono essere liberi di giocare e sporcarsi quindi meglio vestirli con “abiti vecchi” che possono sporcare, rovinare e così via. Se volete renderli felici, potete anche cucirgli o comprare una vera e propria divisa da contadino con salopette in velluto, camicia a quadretti e cappello stile cowboy.

Si consiglia di usare anche etichette per le piante da far apporre al bambino in modo tale che possa ricordare ogni singola pianta e spiegarli anche il ciclo vitale e gli usi in cucina.

Con l’orto botanico a casa i bambini dovranno prendersene cura ogni giorno visto che dovranno eliminare erbacce e bagnare con costanza per favorire la crescita.

Non resta che augurarvi buon divertimento e un buon raccolto